mamme stressate
Print Friendly, PDF & Email

Mamme stressate 0-12 ridiamoci su!

Con questo post sulle mamme stressate partecipo al 14º episodio della serie “Cosa aspettarsi dopo che si aspetta” ideato da Isabella  Carfi’ Dyess nel suo blog Mama made in Italy.

Per l’appunto …Cosa aspettarsi dopo che si aspetta..quando? dove? in quale periodo della vita? Dal momento in cui decidi di avere un figlio non hai la minima idea di quello in realta’ sara’ e non solo per i primi mesi, anni….no no!! ma per i primi decenni della tua vita!!!

Per questo motivo ho deciso di fare un piccolo riepilogo di cio’ che mi aspettavo negli ultimi 12 anni (eta’ del mio piccolo grande mostriciattolo) e di cio’ che in realta’ e’ stato!

IL PARTO

Si! partiamo proprio dagli albori…di quello che ci accadra’ quel fatidico giorno sappiamo tutto e non sappiamo nulla. Convinta decidi di frequentare il corso pre-parto pensando che cosi’ potrai spaccare il mondo! Peccato che alle prime spiegazioni dell’ostetrica ti viene il panico, ti fanno guardare dei video che in confronto i film horror ti faranno ridere e che tu guardi a bocca aperta e occhi sbarrati neanche fossi un cartone animato manga…e quelle immagini frulleranno nella tua testa fino al giorno del parto. Giorno in cui tutte le spiegazioni, respirazioni e allenamenti con il compagno annessi andranno a farsi friggere.

E’ qui che capisci che hai sbagliato e che sarebbe stato meglio seguire un corso per lo sfogo della rabbia e del dolore, soprattutto quando chiedi disperatamente una “fottutissima” puntura epidurale per alleviare il dolore che non ti verra’ mai fatta perche’ quella str****a dell’ostetrica decide che devi soffrire come ha sofferto lei!!

Ed ecco che l’incredibile Hulk in confronto e’ aggraziato e gentile. Il tuo compagno con molta delicatezza dice qualcosa nell’illusa speranza di farti stare meglio e tu peggio di uno scaricatore di porto lo investi di insulti e lui come un pulcino spaventato si mette in un angolo in attesa del lieto evento.

Al vaggito il mostro ritorna in se , tu sei nuovamente donna (almeno nell’animo perche’ probabilmente nell’aspetto rimarrai mostro per un po) ed ecco le lacrime di una mamma felice di quello che sta vivendo!

 

I PRIMI MESI DI VITA

Il bimbo e’ neonato tu pensavi che avresti gestito tutto al meglio e invece no! La notte non dorme e tu sei distrutta, con le borse sotto gli occhi potresti andare a fare shopping ed ecco che la tua aspettativa da Wonderwoman si trasforma in Willy il coyote! Adesso fai ufficialmente parte del club MAMME STRESSATE.

Pensavi che l’allattamento sarebbe stato qualcosa di speciale, e in effetti lo e’, se non fosse che il tuo piccolo cucciolo demoniaco si attacca ogni mezzora e se ritardi nell’accontentarlo fa partire il suo pianto, simile alla sirena che avvisa la popolazione di un bombardamento.

Stesso pianto notturno, che ti spinge a pensare che nel silenzio ti senta tutto il paese, causato dalle colichette, quell’aria maledetta che il bimbo non riesce proprio ad espellere eppure che ci vuole..un ppprrr!!

E della cacca dei lattanti ne parliamo? sparata da quel piccolo culetto a 200 km/h, provi qualsiasi tipo di pannolino al mondo per avere un solo unico risultato, la cacchetta gialla e cremosa spalmata sulla schiena del nano che se la ride sotto i baffi!!!

I PRIMI ANNI DI VITA

Passato il periodo di latte, cacca e coliche si passa a quello della scuola, del gioco e dell’educazione.

Ed ecco che ti parte l’ansia..perche’ pinco pallino parla e mio figlio mugola? Perche’ ha 1560 giocattoli e gioca a smantellarmi la casa? Lo staro’ educando bene?

Dubbi che vengono poi fomentati da quella mamma saputella che ti fa capire (oppure te lo dice sfacciatamente) che suo figlio Ettore Geronzio IIº , coetaneo al vostro, e’ piu’ avanti nonche’ piu’ intelligente…

La reazione a cui vorresti dare sfogo e’ di dare quattro calci alla saputella e farla volare, in realta’ ti gratti un sopraciglio e la ignori.

Quando poi arriva il momento della scuola materna non sai se sparare i fuochi d’artificio perche’ finalmente sarai un po piu’ libera o piangere a dirotto perche’ il tuo piccolo pulcino si allontanera’ dal nido (e da mamma chioccia)!

DA 6 A 12 ANNI

Si chiude il capitolo bambini, giochi, recite e tante coccole e inizia il capitolo scuola, compiti, disubbidienze (e gruppi mamme whatsapp che vi assicuro non renderanno le cose piu’ facili).

Quello che pensavi sarebbe stato un momento di condivisione in realta’ e’ un momento di nervosismo..i compiti a casa…tuo figlio e il suo rapporto con i compiti ti trasformano da Mary Poppins a Crudelia Demon (versione esaurita).

E rifletti sul fatto che avresti bisogno di corsi yoga per poter affrontare i pomeriggi di compiti ( e mamme whatsapp annesse) senza nervosismo per anni e anni a venire…

Il tempo delle coccole e’ quasi terminato e’ VIETATO dare un bacio all’ingresso della scuola (e tu che pensavi l’avresti coccolato almeno fino a 15 anni…seeee…!).

Il suo carattere intorno agli 11 anni e’ in fase di sviluppo per potersi affermare (ho letto moooolti libri), entra in vigore il livello di disubbidienza massimo, fa il contrario di tutto quello che gli viene detto e ti guarda con un nuovo sguardo che chiameremo

” e che palle mamma!”.

Quando fa la doccia urla “mamma un po di privacy!!” e tu con le lacrime agli occhi ripensi a quando gli cambiavi il pannolino e aveva tutta la cacchina spalmata sulla schiena…che bei momenti…

 

Fortunatamente mio figlio non ha 30 anni altrimenti avrei scritto un libro e non un post!

Non avresti mai pensato che tutto sarebbe cambiato cosi’, che tutto quello che avevi idealizzato sarebbe stato l’opposto della realta’..ma alla fine siamo mamme stressate, la vita con i figli e’ difficile, ma ce la faremo e avremo le occhiaie, i capelli in aria, ma tanto tanto tanto amore nel cuore…..

 

LEGGI ANCHE GLI ALTRI EPISODI DELLA SERIE:

Ep.1 – Cosa aspettarsi dopo che si aspetta – Mama made in Italy

Ep.2 – Da uno a due – Datemi una M

Ep.3 – Cosa aspettarsi veramente quando si va in vacanza con un bambino – Mamma in viaggio

Ep.4 – Aiuto! sono mamma di due adolescenti – Mammaedonna

Ep.5 – Dieci cose idiote che mi hanno detto da quando sono mamma – Piano terra lato parco

Ep.6 – Storia di uno spannolinamento difficile – Hashtagmamme

Ep.7 – Quando inizia a camminare e tu inizi a correre – Mama made in Italy

Ep.8 – Intolleranza alimentare nei bambini – D di donna

Ep.9 – Lei e’ incinta – Il sorriso non ha eta’

Ep.10 – Innato istinto materno. Ma dove? – Mamma zen

Ep.11 – Come cambiano i viaggi con l’arrivo di un bimbo – Innamorati in viaggio

Ep.12 – Ma te lo aspettavi nonna? – Fantastic nonna

Ep.13 – Multitasking non ti temo – Mama made in Italy

Ep. 14  IL MIO!

EP.15 – Le mamme e la conquista del divano – Mamma Turchina

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando questo modulo acconsento alla memorizzazione e al trattamento dei miei dati personali da parte del sito web secondo quanto previsto dall'Informativa sulla Privacy.

Letta l'Informativa Privacy fornita dal Titolare, acconsento ad essere aggiornato su tutte le iniziative promozionali e di marketing.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.